Una delle librerie più belle al mondo si trova a Porto.

Camminando per le antiche strade di Porto, dall’aria malinconica e dai toni decadenti e retro, vi può capitare di passare per Rua das Carmelitas, allora fermatevi al n. 144, perché lì troverete la più bella libreria d’Europa, la “Livraria Chardron” o meglio conosciuta dai portoghesi come Libreria “Lello”.

Oporto Libreria Lello esterno

La noterete anche dalla strada, chissà perché non vuole passare inosservata. Forse perché un po’ più piccolina degli altri palazzi circostanti, e il suo unico modo per farsi notare, è avere un non so che di distintivo. Ma credetemi non passa inosservata.

Subito vi colpirà la sua facciata, bianca, in stile neogotica che cerca di svettare sopra gli altri palazzi, ma lo fa in punta di piedi, con grazia. Sulla facciata sono dipinte due figure di donna, che rappresentano, la scienza e l’arte, simboli di conoscenza, e questo già anticipa cosa vi aspetterà all’interno.

Francisco Xavier Esteves è l’architetto che ha progettato questo edificio, sia gli esterni che gli interni e ha fatto un lavoro sublime, tanto che oggi è nella classifica delle librerie più belle al mondo.

Già dalla vetrina, si capisce che si sta per entrare un mondo “libresco” e quando sono entrata, la sensazione che ho avuto è stato quello di essere in una scena di un film, quelle scene girate in qualche antica biblioteca inglese.

Le pareti sono adornate con scaffalature in legno massiccio e scuro, riempite di libri di ogni genere a perdita d’occhio.

Solo questa immagine fa innamorare dei libri, li vorrei prendere tutti, e già so che sicuramente non uscirò a mani vuote.

Hisilicon K3

La libreria sembra essere costruita attorno ad un enorme scala di legno posizionata al centro, una scala di legno intarsiato, dalle forme curvilinee e sinuose, nulla qui è fatto per aggredire la vista. Tutto è studiato accuratamente per far sentire il visitatore a suo agio. La scala nasconde un’altra bellezza, i suoi gradini sono di color rosso brillante e solo a guardar loro è come guardare un’opera d’arte.

Hisilicon K3

Indubbiamente, la scala è la protagonista della libreria e come tutte le star è sotto le luci dei riflettori, in questo caso i riflettori sono rappresentati da un’enorme vetrata decorata, in art deco sul soffitto, proprio sopra la scala, detta “Decus in Labore” (onore al lavoro), per l’inscrizione che reca. La presenza della vetrata permette sia di illuminare la scala stessa, ma anche di dar più luce alla libreria, in modo che questa non si incupisca sotto il peso del legno e dei libri.

Al piano superiore, altre scaffalature altri infiniti libri, di qualsiasi genere a cui si è interessati, anche qui, tutto sembra girare attorno alla scala, questa è il cuore di questo meraviglioso luogo. 

Da qualche anno c’è un po’ di rumore attorno alla libreria, a Harry Potter e la scrittrice J.K. Rowling, infatti la scrittrice ha vissuto per 10 anni a Porto ed ha frequentato la libreria “Lello” e nel suo libro ci sono somiglianze nella descrizione della scala con quella della libreria, che sia vero? Questo non è certo. 

Certo è che alcune scene del film ricordano proprio questa libreria, provate voi a vederne le somiglianze nelle scene del film “Harry Potter e la camera dei segreti“.

Vetrata Libreria Chardron Porto

Informazioni utili

Dove: R. das Carmelitas 144, Porto

Orario: dalle 10:00 alle 19:00, dal lunedì al sabato

Come arrivare

Metro: Stazione Aliados (Linea D)

Tram: Stazione Carmo (linea 22)

Autobus: Linea 6 ,20 ,35, 37, 52 e 78

Prezzo del biglietto 3 euro che può essere utilizzato come sconto sugli acquisti dei libri

2 thoughts on “Libreria Lello e Irmão a Porto”

Ora è il tuo turno. Sono curiosa di sapere cosa ne pensi!