Norvegia è bellezza acqua e sapone che si guarda in uno specchio e riflette attraverso le sue forme e i suoi colori, la sua anima.

Una bellezza che ammalia e rapisce l’anima.

Se dovessi riassumere in poche parole come vedo la Norvegia…la descriverei proprio così.

In un giorno di agosto, in cui molti, anzi moltissimi erano in vacanza, mostrando foto di spiagge assolate, ombrelloni colorati, mari turchesi, io salii su tre aerei, destinazione Norvegia, precisamente destinazione Mo i Rana.

Mo i Rana, una città nel Nordland, di cui non ho mai sentito parlare e anche leggendo articoli di viaggi in Norvegia, non ho mai letto in nessun itinerario.

Quindi presi quei tre aerei un po’ triste, consapevole che…

… non avrei scattato foto stando in piedi sul Kjeragbolten, una roccia incastonata in un crepaccio sulle montagne Kjerag.

… non avrei sofferto le vertigini guardando il panorama seduta sul Preikestolen, il famoso pulpito di roccia a strapiombo sul Lysefjord (vicino Stavanger).

… non mi sarei perdutamente innamorata delle casette e dei paesaggi delle isole Lofoten.

… non avrei avuto possibilità di girare in lungo e in largo la Norvegia.

MA qualcosa di straordinario è accaduto. Qualcosa di inaspettato, qualcosa che mi ha fatto comprendere il significato della parola Norvegia.

Pochi i chilometri percorsi in questo Paese, ma in questo primo viaggio, nel viaggio di presentazione, ho visto e conosciuti aspetti che hanno lasciato segni profondi nel mio animo…aspetti che mi hanno fatto innamorare della Norvegia.

E ripensando ai momenti vissuti, sono felice così, felice di non essere stata sopraffatta dal desiderio di scoprire i luoghi rinomati e straordinari che avrebbero in qualche modo messo in secondo piano i luoghi “non turistici”, i luoghi dal vero sapore norvegese.

norvegia-dettagli-di-mosjoen

Così, ogni passo percorso è stata una scoperta, ogni passo percorso ha fatto nascere in me sensazioni indescrivibili.

Ogni scorcio che si è presentato davanti ai miei occhi è stato di straordinaria bellezza.

Ogni ingrediente della ricetta “Norvegia” ha un sapore infinito che rimane a lungo, che va gustato lentamente affinché penetri in profondità.

E una volta gustato, non si può dimenticarne il sapore.

In fondo è ogni singolo ingrediente che combinato con gli altri che danno quel gusto particolare e inconfondibile.

Quali sono gli ingredienti magici della Norvegia che la rendono indiscutibilmente affascinante?

Ti svelo la ricetta segreta…ah…non serve carta e penna…ma un biglietto aereo e tanta voglia di camminare e osservare.

Norvegia in un riflesso

Il primo ingrediente della ricetta è indiscutibilmente il riflesso.

In un paese fatto di acqua e ghiaccio, ovunque guardi scopro un mondo capovolto. Un mondo dove non si distingue più qual é l’immagine reale e quella riflessa.

Il mondo si specchia nell’acqua della Norvegia.

norvegia-calma-apparente

Profumo di bosco

Rocce nere ardesia brillano alla luce del sole.

Rocce nere ricoperte da morbido muschio. Muschio soffice sotto i piedi. Muschio intriso di acqua.

Sotto i miei passi ne vedo uscire rivoli di acqua.

Aria umida dall’odore inconfondibile che si mescola con gli odori del legno.

norvegia-dettagli-autunnali

Infinità dell’acqua

Ovunque sia andata l’elemento onnipresente è stato l’acqua.

Acqua immobile. Acqua che sembra acciaio, densa. Posso camminare sopra di essa?

norvegia-vallabotn-breivika-og-rossaauren-5

Acqua che scorre, fresca e rumorosa.

norvegia-fiume-2

Acqua che vibra, acqua che ondeggia quietamente.

norvegia-riflessi-5

norvegia-cielo-e-terra

Acqua che ospita queste terre. Acqua che invita a pensieri.

norvegia-mosjoen-panchina

Tavolozza di colori

Ho visto la prima volta la Norvegia in un giorno d’estate, scoprendo i suoi colori dai toni forti e decisi.

Ogni giorno, lo stesso paesaggio, non era più lo stesso, i suoi colori cambiavano.

Ogni giorno uno spettacolo diverso.

Per poi accorgermi che l’estate mi stava salutando, portando via le lunghe giornate di luce, lasciando posto all’autunno.

I paesaggi si sono tinti dei toni caldi del giallo, del rosso e del marrone.

All’inizio solo piccoli spruzzi, di qua e di là, e poi l’esplosione delle infinite sfumature, come quelle che si vedono nei dipinti di famosi pittori, solo che questa volta, l’autore ha il nome di Natura.

norvegia-korgenfjellet-3

norvegia-naturaleza

Nell’aria l’odore tipico dell’autunno riempie i polmoni per giungere ai ricordi.

Ricordi che fanno desiderare di essere avvolti da una morbida sciarpa e coccolati da un caldo maglione. L’odore della legna che scoppietta nei camini. Caldarroste. Muschio. Funghi.

Tranquilla vastità 

Assordanti metropoli, smog, caos, freddi grattacieli.

La Norvegia è diametralmente l’opposto.

Il placido silenzio accompagnato dai suoni della natura è la melodia che mi ha accompagnato in ogni mio itinerario in Norvegia.

Poche case di legno colorato, sparse in una vallata, sul bordo di un lago o sul pendio di un monte.

Case accoglienti e calde, circondate da colori e acqua.

norvegia-tennvatnet-1

Questi sono i miei primi pensieri, le mie prime impressioni su questo straordinario Paese, dal nome Norvegia.

Non vi lascio itinerari e luoghi da vedere, ma solo queste queste parole e un… avvertimento.

Arrivati in Norvegia, non vorrete più andare via

Continuerò a parlarvi ancora della Norvegia, per le informazioni per la pianificazione e realizzazione di un viaggio senza problemi, potete leggere questo articolo.

Per ora potete seguire le mie scoperte su Instagram e il tag #angolonorway.

26 thoughts on “5 pensieri sulla Norvegia”

  1. Sono contenta che ti stia trovando bene Mel! Avrai comunque modo di visitare i posti “turistici” che citavi all’inizio ma nel frattempo goditi la Norvegia più autentica! Ti sto seguendo su Twitter e vedo foto strepitose!
    Posso invidiarti? Dai un pochino! 😀
    Un grande abraccio

    1. Ciao Daniela! Quando mi scrivesti la prima volta che mi invidiavi (in senso buono) perché stavo per partire per la Norvegia…non avevo capito bene il perché…in fondo ci sono tantissimi luoghi da visitare al mondo e ogni giorno leggiamo articoli di luoghi bellissimi. Ma ora, che sono qui, sto comprendendo quanto sia affascinante questo Paese. E ora, non vorrei andarmene più.
      Un abbraccio anche a te!!!
      PS ieri notte vicino all’Orsa Maggiore volteggiava sinuosamente l’Aurora Boreale, un vero incanto!

  2. Ma quanto mi hai incuriosita con questo post, con i tuoi primi pensieri. Sono pensieri veri, grandi emozioni che lasciate uscire riescono a conquistare anche chi ti legge.
    Che meraviglia di paesaggi! Catturano una natura completamente diversa da quella che conosciamo noi, con i suoi rumori e silenzi, ai quali noi nemmeno nei sogni ci possiamo avvicinare… sensazioni totalmente nuove. Forse è proprio per questo che ci affascinano, ci attirano e poi fatichiamo a lasciare 🙂

    1. Ciao Elisa,
      si verissimo!! Sono paesaggi, atmosfere, luci che sono molto diversi e lontani dalla realtà in cui vivo, come anche le abitudini e la quotidianità. Tutto ciò mi affascina e mi rapisce l’anima.
      Un bacio e a presto!

  3. Bellissimo post, che mi ha fatto scendere una lacrimuccia pensando a quanto vorrei tornare in Norvegia. Sei riuscita a trasmettere perfettamente con le parole e le immagini le sensazioni che questo paese provoca.
    Al prossimo post!

    1. Ciao Silvia,
      io sono ancora qui…ma già fantastico su un viaggio futuro, in cui senza vincoli di lavoro posso girare in lungo e in largo la Norvegia.
      PS sono un po’ indietro con gli aggiornamenti social…al rientro a casa…ho un bel po’ di post che voglio leggere con calma…inclusi i tuoi naturalmente
      Un bacio

  4. Girando in auto ci è capitato di passare anche per posti meno famosi, ma non per questo con un loro fascino. Lì dove la bellezza è all’ennesima potenza in tutto, solo il viaggiatore distratto non può accorgersi che labellezza è ovunque.

    1. Ciao Fabio,
      è proprio così, ovunque guardi riesco a vedere solo bellezza e non lo dico solo per elogiare la Norvegia…ma perché ne sono convinta.
      Ho letto del tuo viaggio in Norvegia che meraviglia e che sogno…quanto ti invidio.

  5. La Norvegia <3 è un sogno che, chissà, prima o poi si avvererà. Cerco sempre di convincere Marco ad andarci, a maggior ragione perché lui studia norvegese, ma per il momento abbiamo paura che vedere la Norvegia da turisti sia davvero troppo costoso. I tuoi pensieri e le foto davvero splendidi <3
    Sono molto felice di sentire che, nonostante le tue ragionevoli titubanze pre-partenza, questa terra sia riuscita a conquistarti 🙂

    1. Ciao Chiara, wow Marco studia Norvegese?!? Una scelta mirata, immagino per il futuro lavorativo qui.
      Confermo che la Norvegia è uno dei luoghi più cari in cui sia stata, è cara anche per i norvegesi stesso (figurati), ma nonostante ciò sono riuscita anche a fare shopping trovando delle buone offerte per capi di abbigliamento che da noi costerebbero quasi il doppio

  6. Questo articolo è poesia.
    Tutto quello che ci attira e ci fa sognare dei paesi nordici tu lo hai riportato qui con i tuoi pensieri e le tue foto bellissime.
    Che dire?
    Ci manca solo un biglietto aereo… <3

    1. Grazie mille Lucrezia,
      come sempre sei tanto gentile.
      Ormai so quando dovrò lasciare la Norvegia e sta già salendo un po’ di malinconia. Lasciare questi colori e questi paesaggi sarà difficile!
      A presto per leggere delle vostre avventure in Romania

  7. Non c’è sorpresa più bella che ricredersi su un luogo di cui non si avevano grosse aspettative. Questa Norvegia sconosciuta ai più mi attira moltissimo. Colori, riflessi e silenzio.. che sogno 🙂

    1. Ciao Roberta,
      la sorpresa è stata grande…forse ancora più grande perché non mi aspettavo molto. E ora, che è giunto il momento di tornare a casa, vado via un po’ a malincuore. In fondo, la Norvegia è diventata un po’ casa!
      Un abbraccio,
      Melina

    1. Ciao Roberta,
      innanzitutto grazie per essere passata “dietrolangolo” a visitarmi e di aver potuto condividere, in un certo modo, l’esperienza Norvegia con te.
      E’ un Paese straordinario che ti entra dentro l’anima, lasciando un segno indelebile.
      Ti abbraccio forte
      Melina

  8. Non potevi descrivere in modo migliore i paesaggi e soprattutto le emozioni che questa magnifica terra provoca. Nel tuo racconto hai saputo cogliere perfettamente quella che è l’essenza della Norvegia, quello che riesce a farti entrare dentro e che non esce più. Non è solo Geiranger, Preikestolen e tutto il resto, è solo e semplicemente Norvegia. Chi non l’ha vista, o chi si è fermato a Bergen, non saprà mai raccontare questa terra. In poche parole hai riassunto quello che per me sono stati i miei tre viaggi in Norvegia: riflessi, acqua, silenzi…
    Ciao e complimenti…

    1. Ciao Gianni,
      non sai quanto mi ha fatto leggere le tue parole ed essere riuscita a suscitare e trasmettere emozioni.
      Può essere che è la Norvegia che racchiude paesaggi che risvegliano i nostri sensi e li sentiamo vivi, noi ci sentiamo vivi… io altro non ho fatto, che cercare di regalare quel vortice di sensazioni
      Ancora grazie un grandissimo saluto
      Melina

Ora è il tuo turno. Sono curiosa di sapere cosa ne pensi!