La Francia nel mio immaginario è sempre stata una cartolina dal sapore boemien e dall’accento seducente…fino a quando ho scoperto la valle della Loira e i suoi infiniti castelli.

Nella Loira, scoperto una Francia dall’aspetto bucolico, dall’aria tranquilla con noti poetiche, una Francia in cui riecheggiano le parole d’amore di un romanzo struggente.

Devo essere sincera, non conoscevo la Valle della Loira, la sua storia, i suoi paesaggi e soprattutto i suoi straordinari castelli.

E ancora, oggi, non posso dire di conoscerli tutti, sono veramente tanti, circa 300 e per poterli visitare tutti significa avere molto tempo a disposizione e soprattutto molto denaro, aspetto da non sottovalutare.

Considerato il tempo a disposizione e le distanze, alla fine la mia scelta si è centrata su due castelli in particolar modo: il Castello di Chambord e il Castello di Chenonceau – racconterò la mia visita-esperienza nei prossimi articoli.

Non posso dire che gli altri siano meno affascinanti o meno importanti, ma dopo lunghe riflessioni loro sono stati il mio obiettivo finale, per poter assaporare, anche solo un attimo, il fascino di questa regione.

Per arrivare ai castelli, si attraversano tranquilli paesaggi, piccoli villaggi che rievocano i tempi passati, si costeggia un bosco o un fiume, che solo questo già ha riempito gli occhi di magia.

Chenonceau

E alla fine, meravigliarsi davanti alla loro grandiosa bellezza. In un momento, ci si ritrova indietro di secoli, un viaggio spazio-tempo.

Castello di Chambord

Qui, inizia il gioco della immaginazione, udire il ritmo degli zoccoli dei cavalli lungo il viale che conduce all’ingresso del castello, dame che passeggiano eleganti lungo il fiume o nel labirinto del giardino.

La vita che scorre con le sue piccole quotidianità e i suoi misteri attraversando stanze, calpestando i gradini dove centinaia di anni fa, dame e cavalieri posavano leggeri i loro passi.

Castello di Chambord

Le gioie, i dolori di amori infranti, i giochi di potere, tutti racchiusi in un castello, nella sua storia che giunge fino a noi.

La Valle della Loira patrimonio UNESCO

La Valle della Loira per il suo patrimonio paesaggistico, storico e culturale è iscritto dal 2000 nella lista UNESCO in qualità di “Paesaggio culturale vivente“.

Questo patrimonio, di circa 280 km, include la bellezza dei suoi paesaggi e come l’uomo ha interagito con essi nel corso dei secoli, i piccoli villaggi e, naturalmente, i suoi castelli.

E proprio i castelli sono l’emblema del Rinascimento.

Grandi Siti della Valle della Loira

Tra i castelli che costellano il territorio della Valle della Loira, 21 hanno ottenuto la qualifica di “Grandi Siti della Valle della Loira“.

Si tratta, per citare soltanto i più importanti, dei famosi castelli di Chenonceau, Chambord, Azay-le-Rideaux, Amboise, Blois, come anche Saumur, Nantes, Angers o ancora l’Abbazia di Fontevraud.

Alcuni di essi furono frequentati dalle più grandi personalità della Storia di Francia: Francesco I, Leonardo Da Vinci, Giovanna d’Arco, senza dimenticare i Duchi d’Angiò e di Bretagna!

Mappa dei Castelli della Loira

La Valle della Loira si estende su quattro dipartimenti nella Francia settentrionale e include città come Orléans, Blois, Amboise, Tours, Angers, Saumur, Nantes e Saint-Nazaire.

Fonte: http://www.valdeloire.org/

I castelli sono tanti, nella mappa di seguito, sono riportati solo i principali…ma vi assicuro che le meraviglie di questa regione sono molto di più.

Qualche informazione utile

Sito web con le informazioni sui 21 grandi siti

Come raggiungere la Valle della Loira

 

L’aeroporto più vicino alla Loira è quello di Parigi-Orly, numerosi sono i voli low-cost, tra i quali scegliere.

Vi potrebbe capitare di leggere anche voli low-cost (Ryanair) verso l’aeroporto di Tours. Amara sorpresa, non ci sono voli (al momento, dati aggiornati al 2017) dall’Italia. Quindi questa opzione non è valutabile.

Per poter visitare questa regione della Francia, mi sento di consigliare l’auto, per poter raggiungere facilmente anche gli angoli meno turistici e anche perchè non tutti i castelli sono collegati con mezzi pubblici.

La regione della Loira non è molto distante da Parigi, circa un’ora e mezza di strada in auto.

Si può anche optare di raggiungere la Valle della Loira in treno, raggiungere le principali città della Loira, da Parigi e poi spostarsi con i mezzi pubblici.

Sito web SNCF per informazioni su destinazioni e orari.

Le principali città della Loira: Tours, Bois, Amboise, Orleans, dove alloggiare e ….visitare!!!

Per conoscere un po’ più da vicino i castelli della Loira…dovete aspettare i prossimi articoli: work in progress!

 

4 thoughts on “I castelli della Loira, i più belli di Francia”

    1. Ciao Daniela….il mio è stato più un “tocca e fuga”…la valle della Loira è veramente grande e io non ho potuto dedicarle il tempo necessario. Due giorni sono veramente pochi per poterla visitare bene e in modalità “slow”

Ora è il tuo turno. Sono curiosa di sapere cosa ne pensi!